Cerca

De Panicis: “Non sfratteremo i terremotati”

De Panicis: “Non sfratteremo i terremotati”
image_pdfimage_print

Dopo l’incontro di ieri tra Amministrazione e operatori turistici, è seguito stamane, venerdì 14 febbraio, un confronto tra il sindaco Pasqualino Piunti e il presidente dell’Associazione Albergatori Gaetano De Panicis, insieme al comandante della Polizia locale Giuseppe Coccia, Vinicio Cipolloni della Protezione civile e al segretario generale Edoardo Antuono. Motivo del vertice?  fare il punto sulla situazione terremoto-turismo che tanto preoccupa gli addetti

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il presidente De Panicis aveva chiesto appuntamento al sindaco per sapere se per i terremotati ospiti negli hotel sia stata trovata una sistemazione  in altre location, in vista della stagione balneare.

“Le case mobili dovevano essere pronte per marzo a detta della Regione – spiega De Panicis – ma non so quanti saranno gli alloggi in consegna e se i tempi saranno veramente rispettati. Speriamo di coprire una maggiore utenza possibile prima dell’inizio della stagione estiva, altrimenti qualcuno resterà negli hotel. Sicuramente non sfratteremo nessuno. Non posso parlare di numeri finché non ho i dati sugli alloggi disponibili e sul numero di famiglie che rimarranno fuori, dopodiché provvederemo a vedere per le sistemazioni in hotel, anche in base alla disponibilità dei vari operatori”

De Panicis sostiene che occorre giocarsela bene e puntare sulla promozione: “L’Amministrazione ci sta aiutando moltissimo in questo senso, utilizzando per la promozione anche i proventi della tassa di soggiorno dello scorso anno. Abbiamo in programma diverse fiere per pubblicizzare la nostra città, siamo fiduciosi.”

Sui parcheggi blu del lungomare il presidente degli Albergatori non reputa opportuna la proroga al 15 giugno o al 1° luglio: “Occorre tenere conto del fatto che gli ospiti degli hotel in genere usufruiscono del parcheggio della struttura in cui alloggiano, mentre i terremotati avranno un pass gratuito. Pertanto il problema dei parcheggi a pagamento si pone più che altro per gli abitanti dei paesi limitrofi, che però normalmente non vengono al mare durante la settimana, specie in bassa stagione.

La mia idea – conclude il presidente degli Albergatori – è quella di effettuare sconti nei weekend per promuovere anche l’afflusso di utenti che risiedono nelle vicinanze, ad esempio nella vallata del Tronto, e che vengono al mare più che altro nel fine settimana”.

Commenti