Cerca

Due omicidi in meno di 24 ore: paura in Val Vibrata

Due omicidi in meno di 24 ore: paura in Val Vibrata

SANT’OMERO, mercoledì 21 giugno – Una dottoressa dell’ospedale di Sant’Omero (Teramo) è stata accoltellata questo pomeriggio davanti all’ospedale. Ricoverata in gravi condizioni, si è appreso, è morta poco dopo. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Alba Adriatica e i colleghi del Reparto operativo di Teramo.

La donna, un’oncologa, si chiamava  Ester Pasqualoni ed aveva 53 anni. Lascia due figli. Si trovava nel parcheggio dell’ospedale per riprendere la sua automobile, quando è stata avvicinata da uno sconosciuto che l’ha colpita con un coltello senza pietà, lasciandola a terra in un lago di sangue.

Alcuni testimoni avrebbero visto poco prima aggirarsi nel parcheggio con fare sospetto un’automobile di colore bianco. La caccia all’assassino è subito cominciata da parte delle forze dell’ordine. A quanto pare la dottoressa è stata sgozzata da uno stalker, un uomo che si era invaghito di lei ma non corrisposto. Contro l’uomo la donna aveva sporto denuncia in passato.

ALBA ADRIATICA, martedì 20 giugno – Una discussione, molto probabilmente per futili motivi, si è trasformata in tragedia ad Alba Adratica, in provincia di Teramo, dove intorno alle 23.30, un ragazzo rom di 22 anni, Manuel Spinelli, è stato raggiunto da una coltellata al cuore sferrata da un ragazzo albanese di 24 anni.

Secondo una prima ricostruzione effettuata dai Carabinieri la vittima si trovava all’esterno di un pub – la Taverna Wolf, di Alba Adriatica – insieme ad alcuni amici, qui sarebbe scoppiata una violenta discussione con alcuni albanesi. E proprio un 24enne albanese, forse per difendersi, avrebbe tirato fuori un coltello colpendo Spinelli al cuore.

Immediatamente soccorso il giovane è stato trasferito all’ospedale di Giulianova dove è morto poco dopo. L’aggressore è stato fermato poco distante, ferito. Ora è piantonato in ospedale anche se non è stato ancora sottoposto a fermo.

 

 

Commenti