Cerca

Muzi dona 100 euro della tessera di FI per decoro ambientale e manutenzione stradale

Muzi dona 100 euro della tessera di FI per decoro ambientale e manutenzione stradale

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il 30 di Giugno 2017 sarebbe scaduto il termine per rinnovare la tessera annuale a Forza Italia. Il Consigliere comunale azzurro Stefano Muzi nella giornata di Martedì scorso si è recato presso l’ufficio postale, ma invece di sottoscrivere nuovamente l’adesione e pagare la sua quota da eletto, pari a 100€, alle casse del Partito, ha preferito destinare tale somma alla Tesoreria del Comune di San Benedetto del Tronto, scrivendo come causale sul bollettino “ Manutenzione stradale e decoro ambientale”.

“In questi ultimi mesi – asserisce Muzi – come Presidente della Commissione Lavori Pubblici ed Ambiente e come Consigliere ho ricevuto quasi giornalmente lamentele e segnalazioni da parte dei sambenedettesi, in relazione alla criticità in cui versavano molti manti stradali cittadini, sui quali si riscontrava la presenza di numerose buche, e marciapiedi con pavimentazione divelta, che con il trascorrere del tempo ed i violenti fenomeni atmosferici hanno visto peggiorare la tenuta e minare sempre più la sicurezza stradale di automobilisti e pedoni. Per tali motivazioni ho ritenuto prioritario contribuire, seppur in minima e simbolica parte, ad una giusta causa tesa alla risoluzione di una problematica che ogni giorno si configura come concausa di sinistri stradali ed infortuni fisici, con le conseguenze annesse, come il disagio per il cittadino e la richiesta di risarcimento avanzata nei confronti dell’ente comunale.

Essendomi candidato nella lista di Forza Italia ed essendo stato eletto democraticamente in tali fila continuerò, ovviamente, a militare all’interno della struttura partitica ed in seno al gruppo consiliare azzurro. Non è la tessera che denota la persona e l’attaccamento al Partito, bensì i comportamenti e le iniziative intraprese.

Sono sicuro che i vertici nazionali apprezzeranno il gesto, anche perché a differenza di altri amministratori forzisti io non ho alcun debito insoluto pregresso nei confronti del Partito”.

 

Commenti