Cerca

“Non perderemo il Bizzarri, Stagione di prosa potenziata”

“Non perderemo il Bizzarri, Stagione di prosa potenziata”
image_pdfimage_print

L’assessore alla cultura, Annalisa Ruggieri, sta facendo i calcoli  per contenere al minimo le ripercussioni sulle attività culturali dei tagli al bilancio di previsione 2017. La manovra finanziaria sabato 25 marzo approda in Consiglio

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tagli con la scure alla cultura nel bilancio di previsione 2017. La drastica riduzione dei fondi al Premio Libero Bizzarri e alla Stagione di prosa fanno temere il peggio. Ma l’assessore alla cultura Annalisa Ruggieri è ottimista.

La Ruggieri conferma che sono state ridotte le somme per le attività di esercizio ma sostiene non verranno minate le singole manifestazioni. Sulla rassegna nazionale del cinema “Libero Bizzarri”, che vedrà portare a zero i contributi del Comune (nel 2016 aveva ottenuto 7mila e 500 euro), afferma: “L’Amministrazione è socia della Fondazione Bizzarri, a cui comunque vengono erogati 18mila euro di contributo. Quando verremo convocati per l’assemblea dei soci valuteremo come procedere, magari potremo utilizzare una parte della quota versata alla Fondazione”.

C’è un certo timore per la Stagione di prosa 2017-2018, poiché i trasferimenti scenderanno da 74mila e 439 euro del 2016 a 45mila del 2017 (anche questa è una voce del bilancio che passerà all’esame del Consiglio sabato 25 marzo).

“La Stagione di prosa che si sta chiudendo è stata più che positiva e sono orgogliosa di questo”, taglia corto la Ruggieri.

Sull’Istituto Musicale Vivaldi invece ritengo che la riduzione – conclude l’assessore – peserà poco in quanto la quota associativa diminuirà di appena 12mila euro, passando da 122mila a 110mila”.

 

Commenti