Cerca

Supermercati senza regolamento, scaduti i termini

Supermercati senza regolamento, scaduti i termini

Carmine Chiodi ha sollevato un problema che non è di poco conto: nascono nuovi supermercati ma il regolamento non c’è. La Regione Marche ha approvato a marzo 2015 il regolamento a cui devono fare riferimento i Comuni. Gli enti locali avevano un anno per approvare l’atto comunale, ma a San Benedetto sono passati due anni.

di Giorgio De Vecchis-consigliere comunale Ripartiamo da Zero

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Le storie d’amore passano, ma i problemi restano.

L’art. 37 comma 1 del Regolamento Regionale n.1 del 02/03/2015 pubblicato nel B.U. del 12/03/2015 così recita: “I Comuni individuano entro un anno dalla data di entrata in vigore del presente regolamento (termine già ampiamente scaduto) tramite il PRG o mediante altri strumenti urbanistici e regolamentari, le zone del territorio dove localizzare le medie strutture di vendita anche sotto forma di centri commerciali, nel rispetto delle disposizioni contenute nella L. R. 27/2009 e nel presente regolamento “.

Nulla di tutto ciò è stato fatto, le medie strutture di vendita continuano a poter aprire anche se la sensazione è che molte zone cittadine siano già sature.
E allora si capisce che possa partire l’embolo al consigliere Chiodi che da storico rappresentante dei commercianti si ritrova complice di un’amministrazione che nulla fa a tutela del piccolo commercio, nemmeno rispettare la legge.

Meno si capisce l’amore ritrovato visto che i problemi restano: il regolamento richiesto dalla legge non si fa in un giorno, ne in tre mesi; richiede studi complessi e tempi non brevi”.

“Gli uffici preposti – conclude Giorgio De Vecchis –  non hanno nemmeno iniziato a lavorarci e nel “frattempo il settore commercio su aree pubbliche è all’abbandono… e … di supermercati si può anche morire” (Cit. Carmine Chiodi). Mi chiedo: c’è la volontà politica? Embolo, amore o tutto un bluff? Intanto il piccolo commercio continua a morire”.

Commenti