Cerca

“Un cuore per ricostruire”: una fabbrica di zafferano all’AgroAlimentare

“Un cuore per ricostruire”: una fabbrica di zafferano all’AgroAlimentare
image_pdfimage_print


“Un Cuore per Ricostruire” è il nome del progetto avviato al Centro AgroAlimentare Piceno. Acquistando un cuore natalizio, confezionato con i prodotti del territorio, tra cui lo zafferano nostrano, parte del ricavato verrà devoluto all’associazione Capodacqua Viva, per la ricostruzione delle zone colpite dal sisma.

Per realizzare le confezioni vengono utilizzati lo zafferano Piceno in fili e quello di Arquata del Tronto

Nella foto di copertina si possono notare i promotori dell’iniziativa. Da sinistra: Ugo Benfratelli, Roberto Tomasone e Fabio Cortellesi. Cortellesi (anche in questa foto), romano di nascita, viveva a Capodacqua prima del terremoto

I prodotti sono forniti dall’azienda Zafferano Piceno, che si è posta la mission di riportare alla luce le tradizioni dimenticate, dedicandosi al Crocus sativus (zafferano)
Per commercializzare i prodotti è stata avviata anche la vendita online. Tre le confezioni disponibili: Un cuore solidare 25 euro, Un cuore solidale premium 45 euro, Un cuore solidale gold 100 euro
Le maestranze impegnate nella lavorazione dei prodotti da vendere

 

Commenti