Cerca

La Bandiera verde unisce le associazioni, De Panicis: “Queste sono le lobby giuste”

La Bandiera verde unisce le associazioni, De Panicis: “Queste sono le lobby giuste”

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Queste sono le lobby che piacciono agli operatori turistici, perché si aiutano l’economia e il morale”. Gongola Gaetano De Panicis, presidente dell’Associazione Albergatori Riviera delle Palme, all’apertura del Weekend nazionale a chilometri zero, spiaggia e mare. Un evento nell’ambito della Bandiera verde che da dieci anni viene assegnata a San Benedetto per la spiaggia a misura di bambino.

Hanno partecipato  Giulio Brandimardi per gli Albergatori, Antonia Fanesi per Confesercenti, Luigino Capriotti per Confcommercio, Francesca Rossi per Confindustria, Giuseppe Ricci per l’Itb Italia, le animatrici del Ciquibum, l’assessore Andrea Traini e il professor Farnetani.

“Questo di oggi – chiosa De Panicis – è un grande risultato: ovvero la condivisione di un obiettivo strategico per l’economia turistica della nostra città. Tutte le associazioni si sono ritrovate attorno ad un evento patrocinato da alcuni anni dal Comune e dall’Associazione Albergatori Riviera delle Palme per promuovere San Benedetto del Tronto attraverso la Bandiera verde, assegnata alle località di mare consigliate dai pediatri italiani.

Con il professor Farnetani da anni sosteniamo economicamente questa iniziativa credendoci, perché la famiglia da sempre è la base del nostro turismo. Il prossimo anno l’evento avrà più forza con l’aiuto economico e organizzativo delle altre associazioni: Confesercenti, Itb, Confcommercio e Confindustria. Riusciremo ad allestire qualcosa di veramente importante – conclude il presidente degli Albergatori –  ed è questa la vera lobby, tutti insieme per obiettivi condivisi“.

Nell’ambito della Bandiera verde, da venerdì a domenica gli albergatori offrono soggiorni gratuiti ai bambini fino a dieci anni.

Commenti