Cerca

“Voi non entrate”, buttafuori nega l’ingresso allo chalet a otto giovani

“Voi non entrate”, buttafuori nega l’ingresso allo chalet a otto giovani

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il buttafuori nega l’ingresso allo chalet a otto giovani. E i ragazzi chiamano le forze dell’ordine.

Sentiamo il racconto di uno dei giovani coinvolti, Francesco Cognigni: “Sabato sera, io e i miei amici siamo stati vittima di una situazione spiacevole in un locale di San Benedetto del Tronto.
Eravamo otto ragazzi che stavano festeggiando un addio al celibato, nel momento in cui abbiamo provato ad entrare, ci hanno respinto senza darci una motivazione (mentre tutti gli altri entravano).


Ho contattato sia la finanza che la polizia e ci hanno detto di fare un esposto”.

Si può proibire l’ingresso a uno chalet? Abbiamo chiesto un parere agli uffici del Comune di San Benedetto del Tronto. Ci è stato risposto che l’ingresso alle concessioni balneari deve essere libero e non si può eccepire sull’abbigliamento. Cioè non si può pretendere di indossare la giacca o i pantaloni lunghi.

Le cose cambiano per i locali con licenza di pubblico spettacolo: se viene organizzato un evento a pagamento, può entrare solo chi ha il biglietto.

 

Commenti